Il programma Sentinelle consente di gestire gli allarmi nonché la tracciabilità delle perdite e dei livelli di refrigerante. Per un gruppo o un marchio, Sentinelle significa poter avere una prospettiva dell’insieme degli impianti in Francia, così come in tutti i Paesi del mondo, attraverso un’unica interfaccia grafica facile da usare.
Ogni impianto viene identificato sulla mappa secondo un codice cromatico in base allo stato del o dei DNI dello stesso. Nella lente di ingrandimento del logo di Matelex, la cifra rappresenta il numero di DNI nell’impianto. Il colore rosso indica una “perdita rilevata”, il verde “nessun problema”, ecc. Facendo clic sulla lente di ingrandimento si apre un menu che consente di accedere al DNI desiderato.
Qui vediamo la curva di tendenza del fluido che Sentinelle modellizza effettuando diverse correzioni in base alle condizioni di funzionamento. È facile verificare che il livello (grafico grigio) era corretto in tutta la prima parte del grafico, poi questo comincia a calare (verso il 7 luglio). Il DNI materializza il rilevamento mediante un’icona rossa sul grafico e uno sfondo rosa. Possiamo anche vedere che è stata effettuata una ricarica di refrigerante il 15 luglio, dopo la quale il livello è ritornato normale e stabile. Si può affermare che la perdita è stata riparata correttamente. È possibile delimitare il grafico tra due date ed effettuare zoom facilmente. Questo grafico viene inviato anche con l’e-mail di allarme. Sentinelle stima la perdita di refrigerante in kg e in tonnellate di CO2 equivalente e il tasso di perdita dell’impianto.
L’interfaccia intuitiva di Sentinelle consente di accedere a diversi tipi di grafici, ovvero di fluido, ma anche di energia per gli impianti dotati di un modulo di energia. E possibile parametrizzare i grafici tra due date e modificare facilmente le scale.
hhh