Il DNI è un sistema esperto per il rilevamento delle perdite di refrigerante di ultima generazione.

 

PRINCIPIO :

Il DNI misura costantemente il livello di refrigerante nel serbatoio o nei serbatoi dell’impianto frigorifero, nonché altri parametri tecnici, quali temperature e pressione.
Tutti questi dati vengono salvati ogni 2 o 3 secondi nel DNI per diversi mesi. Ogni ora, il DNI recupera tutti i dati ed esegue un’analisi mediante vari algoritmi al fine di determinare se l’impianto è a tenuta stagna o meno. Tale operazione è denominata “controllo delle perdite mediante metodi di misurazione indiretta”, in conformità alla normativa europea.
Dal momento che il DNI è in grado di determinare se l’impianto non è più a tenuta stagna, costituisce anche un sistema di rilevamento delle perdite.
L’allarme risultante da queste analisi è noto come “Allarme di tipo statistico”. Si tratta di un allarme estremamente preciso per il rilevamento di perdite. Il DNI è dotato anche di un allarme di livello basso del serbatoio denominato “Allarme di livello basso classico”. Questo allarme è una versione migliorata dell’allarme di tipo “galleggiante od ottico”, sicuramente già noto.

Il DNI può essere installato in qualsiasi tipo di impianto frigorifero di refrigerazione o di climatizzazione.
Tuttavia, è necessario che il serbatoio sia dotato di saracinesche per posizionare la colonna del liquido di misurazione del livello.
Il carico ottimale di fluido dell’impianto frigorifero è pari a 500 o più tonnellate di CO2 equivalente, che corrisponde, per esempio, a 128 kg di R404A per la refrigerazione e risponde agli obblighi normativi più restrittivi (4 controlli di tenuta e obbligo di installare un sistema di rilevamento delle perdite dal 1° gennaio 2015).